Il blog con il giornale dentro

coraggio

Inserisci quello che vuoi cercare
coraggio - nei post
E ora demoliranno anche le liste civiche in modo che la fiducia si azzeri ovunque in politica - 22 Ottobre 2018 - 10:02
La "grottesca armata" dei "con Silvia per Verbania" si appresta a pavoneggiarsi dell'ennesima iniziativa di cui non ha alcun merito utilizzando la solita vuota retorica che i fatti, per i più attenti , smentiscono. Se c'è una lista che è il contrario dell'impegno e del "civismo" è proprio quella che oggi vanta successi inesistenti , e bastano 3 o 4 esempi a dimostrarlo.
Ennesima voglia di discutere per finta? - 16 Aprile 2018 - 17:14
Grazie Scalfi, attendevamo da un po' nuove parole tese a sottolineare l'ovvio, e non mi si dica che non mi va mai bene nulla, perchè ho detto le stesse ovvietà un po' prima, senza che sortissero alcun risultato... ma per la stampa bisogna sempre dire qualcosa che inviti al dialogo, vero? Anche se in realtà dialogare costa una fatica che il PD pare proprio non voglia affrontare.
Marchionini, Albertella , Immovilli ...è questa la scelta che ci aspetta? - 11 Aprile 2018 - 11:40
Sempre più desolante, se possibile , il panorama politico locale, nel quale resta grande assente il PD. Ancora una volta la politica che ricorre alle "vie legali" per difendere la propria "onorabilità" è perdente e manifesta tutta la sua pochezza. I reati sono una cosa seria. Intanto le tifoserie si preparano alle prossime elezioni , grande assente resta la politica.
La legge è uguale per tutti? e la stampa? - 16 Marzo 2018 - 14:11
Interessante e inquietante vedere gli esiti di certe dinamiche politiche e mediatiche. Il caso Borghi è umanamente molto drammatico, ma ci racconta anche molte cose su come funziona il "nostro" mondo, basta considerare i punti di vista...
Ci vuole coraggio: il "caso Borghi" - 5 Marzo 2018 - 08:00
Ci vuole coraggio per prendere posizione così, una posizione contro un sistema che sempre più raramente è equo e sempre più spesso sta dalla parte del potere a prescindere. Per questa ragione riporto integralmente un documento arrivatomi da un gruppo di cittadini che difende i diritti della persona investita dall'On Borghi.
coraggio - nei commenti
basta palle! - 9 Dicembre 2017 - 11:44
nomi celati a comando
signor so tutto io, ma è possibile che sappia solo criticare chi non pubblica nome e cognome quando osa alzare fondati dubbi sull'intelligenza delle cose che divulga????????? tutti i fake sostenitori che vanta mai hanno il coraggio di dichiararsi con nome e cognome.... ma lei condana solo chi la smaschera nel suo farneticante mistificare. di sicuro c'è solo che i "contro" esistono (o il suo masochismo egocentrico la spinge anche a costruire pareri avversi???) mentre su i suoi fedeli seguaci sorgono dubbi radicanti, sostenere senza nemmeno dichiararsi è sospetto. Per darle contro, visto il suo livore vendicativo e denigratorio che trasforma in personale la sua lotta politica, si è costretti a celare il vero nome, per dare peso alle idee ed evitare costose pratiche giudiziarie.... unica ragione che l'ha tenuta lontano dalle meritate querele che nel tempo sarebbero potute piovere a catinelle sulla sua persona.
basta palle! - 7 Dicembre 2017 - 09:58
Le palle sono tante, milioni di milioni....
non si può addomesticare la polemica sconfessando oggi quello che si è gridato ieri. Non si può fare campagna elettorale e anni di "opposizione" caciarosa sproloquiando sull'amministrazione cattiva che pensa solo a fare parcheggi e poi piangere sulla carta stampata che quest'amministrazione propone interventi che non regalano alla città nemmeno un parcheggio in più. Sarà forse che l'appeal delle associazioni di mobilità lenta non è più così garantito al gruppo monucleare d'opposizione? sarà perchè l'unico modo per fare fuffa contro chi amministra (bene o male non importa, basta dire che è tutto sbagliato) è quello di gettare fumo verso gli elettori meno attenti e che anelano il populismo come unica panacea. Il progetto di riconversione di una piazza importante come quella (bello o brutto ormai è tardi da dirsi, il tempo è trascorso e i dadi tratti) punta alla riconversioni in chiave pedonale ed è in quell'ottica che dobbiamo leggerlo, non in un aumento di posti auto (chi era quel candidato che al traino dell'ottimo Bava si accodava all'eliminazione dei parcheggi e all'ostracismo verso quelli previsti?). quindi se si fosse fatto un bel silos l'illuminato estensore di questo "seguitissimo" volantino sarebbe stato felice? avrebbe appoggiato l'Amministrazione? Lo dica. Abbia il coraggio di dichiarare il proprio progetto, non solo di accodarsi agli sforzi di Bava e suoi collaboratori, non solo dire che quello che gli altri propongono (e magari anche fanno) è sbagliato. Troppo facile. La città ha già dato in tal senso. Abbiamo visto che a dare fiducia a chi per decenni ha solo saputo demonizzare le amministrazioni, ha solo saputo gridare che gli altri sbagliano, ha solo saputo fare fuffa..... poi al timone per la prima volta ci ha sbattuti sugli scogli in un batter di ciglia.... ... ma questo il vecchio "Giordano Bruno" verbanese ben lo sa visto che con lui si era schierato, con lui fece campagna elettorale salvo scappare all'ultimo miglio.... (forse perchè non viste esaudite le rivendicazioni personali????.... a pensar male si fa peccato ma....). Ora per quattro anni si è stracciato le vesti mettendo in piazza un cuore rosso che più rosso non si può; per quattro anni ha urlato (solo questo) di essere l'unico, vero depositario dei valori della vera sinistra, non quelli nostalgici vetusti di Vladimiro ma quelli puri e sacri.... ... ed ora (DI NUOVO) giura fedeltà allo straniero Albertella a patto che gli regali una sedia più comoda???? Più che di sinistra mi pare la resurrezione del più classico dei democristiani alla Mastella & C...... Alegher.
Così non andiamo da nessuna parte - 14 Novembre 2017 - 21:53
Sempre più degrado...
Leggendo l'intervista del sindaco, la domanda sorge spontanea: ma dove vive? Possibile che non si ponga un minimo di quesiti in merito al malcontento della gente, alle mancate risposte, agli abusi, alle varie illegittimità contestate, agli incarichi dati sempre ai soliti etc. Se fosse un po' obiettiva, analizzarebbe tutto ciò che è successo e potrebbe fare un po' di autocritica. È certo che riconoscere i propri errori è sintomo di intelligenza e volontà di rimediare e di migliorare. Ma forse sono solo un illuso che spera ancora che i politici siano tali e non solo politicanti che mirano solo al proprio tornaconto. Quindi un plauso ad Andrea, auspicando che nel 2019 ci siano tanti Andrea che abbiano il coraggio di sconfiggere l'ipocrisia e l'arroganza del potere.
Intervista doppia (al segretario Scalfi e a Brignone che risponde per lui) - 22 Settembre 2017 - 23:26
Utopia...
Pensare che qualcuno abbia il coraggio di dire quello che pensa al sindaco è utopia... Forse hanno tutti paura delle sue vendette personali... Infatti, chi ha avuto il coraggio di avversarla, l'ha vista dura...
Le parole che non ti ho detto... (il titolo di un fil d'amore ci parla del PD verbanese) - 8 Settembre 2017 - 09:03
yesman
già il coraggio..la dignità..la schiena dritta parole sconosciute ai pischelli targati Pd andranno in fino in fondo sull'attenti,l'hanno già dimostrato in questi tre drammatici anni di non aver alcuna intenzione di contrastare la capa
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti