Il blog con il giornale dentro

comitato

Inserisci quello che vuoi cercare
comitato - nei post
Cossogno, Verbania, il mondo - 4 Maggio 2017 - 09:35
In questo pezzo semiserio viene riassunta la strategia di Marchionini per la conquista del mondo... il dramma è che alcune cose sono pure vere :)
Un Consiglio di ordinaria sordità e "normalmente" incapace di dialogo - 7 Giugno 2016 - 10:01
Un livello sempre più imbarazzante, la totale assenza di politica, di risposte, di pragmatismo e di verità. Un sindaco solo e all'angolo, una maggioranza anch'essa in un angolo (ma diverso) e le minoranze più ottuse che si dividono altri angoli di quell'angusto spazio che è diventato il Consiglio Comunale. Non più una piazza di discussione e trasparenza, ma un muro di incapacità.
Cosa dice la GGGente? - 17 Aprile 2016 - 16:54
...e adesso? Adesso ha davvero vinto il Sindaco? E contro chi? Perchè se uno ha vinto qualcuno ha perso...
L'Amministrazione continua a prenderci in giro: votiamo "SI" per mandare un messaggio chiaro! - 13 Aprile 2016 - 13:28
Sulla "starna" pagina Facebook del Comune di Verbania si legge (finalmente) : "Tutte le informazioni sulla giornata referendaria del 17 aprile le trovate a questi link sul sito del comune" ... poi vai a vedere e sembra scritta dal comitato per l'astensione. Almeno chiamatela pagina del Sindaco o pagina della giunta, ma non "città di Verbania".
Crematorio tra serate informative, democrazia e astensionismo - 4 Aprile 2016 - 09:20
il 17 Aprile si vota per decidere se esternalizzare o meno il servizio di cremazioni a Verbania. Martedì 5 alle 21 se ne parla al centro sociale di renco, giovedì 7 alle 21 al Kantiere di possaccio e Venerdì 8 al quartiere intra in via restellini sempre alle 21.
comitato - nei commenti
Cosa dice la GGGente? - 18 Aprile 2016 - 10:42
Ma 2+2 non faceva 7 ?
Se il comitato avesse vinto anche solo di 10 voti, apriti cielo, tutti a gridare al miracolo, tutti a dire che la città ha chiaramente espresso una posizione, ineluttabile e che il forno DEVE rimanere pubblico. Poi avviene il fatto strano: IL comitato PERDE PER 700 voti, voto più, voto meno (non 10, non ha vinto di 10) E COSE SIETE CAPACI A DIRE?????: che comunque il comitato ha vinto!!! Ha vinto perchè tante persone hanno votato (non dite tra i votanti quanti hanno detto sì e quanti hanno detto No!!!). Poi la cosa ancora più buffa è l'attribuirsi i quasi 86xx voti necessari al QUORUM, non ALLA VITTORIA. E se aveste vinto con il 51% dei votanti necessari (circa 4300) avreste gridato al miracolo di partecipazione, di espressione, di sfiducia.... di tutto quello che ci si può trovare in una busta di minestrone 15 verdure, insomma. Quindi avreste spacciato per maggioranza assoluta del volere cittadino 4300 espressioni singole su oltre 20.000 votanti iscritti in città. Ecco che i numeri si possono leggere come si vuole, mi ricordo ancora i discorsi di certi Forlani, Martinazzoli che andarono in televisione a declamare che il tracollo del loro partito era da interpretare comunque come una vittoria: "Abbiamo perso meno di quello che i malpensanti ci auguravano...." UNA MAGRA CONSOLAZIONE!!! Poi ribadisco che ho votato, convintamente ho espresso la mia posizione, credo nel valore dell'espressione del voto.... ma ora prendo atto dei numeri e della volontà dell'elettorato. Qualunque sia il mio pensiero, il mio orientamento, essendo chiamato a svolgere un ruolo pubblico devo tenere conto di questi numeri, che mi dicono che il forno non deve per forza rimanere pubblico e con questo fatto devo e dobbiamo fare i conti. Indipendentemente del mio pensiero personale che ho apertamente espresso, a favore o contro non importa, ora importa l'espressione della volontà dei verbanesi: NON HANNO DETTO CHE IL FORNO DEVE RIMANERE PER FORZA PUBBLICO. Adesso lavoriamo in commissione, in consiglio, nelle nostre sedi...... e magari (finalmente) con i cittadini, per disegnare un servizio dal futuro certo e duraturo e sostenibile ed ecologico e decentrato ed accogliente..... e chi più ne ha più ne metta. Alessandro
Rispondo a polemiche non mie... - 26 Febbraio 2016 - 18:33
Lady Oscar ?
In questo momento la Sindaca è in una posizione abbastanza scomoda in quanto si stanno evidenziando alcuni comportamenti non proprio limpidi della stessa , vedi la poca trasparenza sul forno crematorio, risposte perlomeno ambigue alle richieste alle varie interpellanze della Minoranza , incarichi conteriti in modo non troppo trasparente, lo stesso PD sta rendendosi conto della situazione che si sta verificando in Amministrazione e ne stà traendo le conclusioni, ecc. Dato atto di questa situazione è ovvio che gli amici , e gli amici degli amici facciano di tutto per sostenere la stessa Sindaca ; effetto di questo, è il comitato pro forno crematorio , ed in questo caso minimizzare il fatto che qualcuno chieda trasparenza e chiarezza, anche perchè questa insistenza da puranche fastidio , ed in effetti manca la risposta! Ho passato molti anni a dover frequentare ambienti politici di tutti i livelli dai MInistri all' ultimo Consigliere Comunale , nonchè dirigenti della P. A., posso asserire che ben difficilmente ho sbagliato ad "interpretare" le situazioni di questo tipo. Perchè al posto di "commentare il commento" cara Lady Oscar non commenti, come sarebbe più appropriato , il "fatto" oggetto dell'articolo? Troppo difficile analizzare i fatti ? Ugo Lupo
Scacco alla regina, che è l'unica che ne esce "ammaccata" - 24 Febbraio 2016 - 20:53
Parlando di scacchi
La mossa della mozione Pd può servire a sponsorizzare il comitato dell'astensione, in quanto faranno passare l'idea che tanto cambierenno le modalità della privatizzazione, condividendo le scelte dell'operazione, così non rischieranno una sconfitta politica, in quanto la lista Marchionini ha preso poco più di 7000 voti, per il quorum ne servono quasi 9000 che in qualche modo delegittimano questa giunta Pd
Referendum: nasce il comitato per l'astensionismo - 19 Febbraio 2016 - 09:24
turisti della democrazia
aveva ragione Silvio. anni fa,durante un traballante intervento in un attonito parlamento europeo,un delirante Berlusconi apostrofava la quasi totalità degli europarlamentari come "turisti della democrazia": ecco,anni dopo quella definizione trova (per me ) un senso,e ben definisce chi invita a far fallire un referendum (implicitamente due,essendo accorpati). soprattutto definisce bene chi lo fa da politico,come Tedesco,invitando a far fallire due referendum di cui uno fondamentale per la causa ambientale (ma una volta non era di sinistra questo tizio?). come il peggior berlusconiano d'antan,Tedesco calpesta l'unico strumento di democrazia diretta solo per scodinzolare felice ai piedi del sindaco,ancor prima che gli venga richiesto. spettacolo desolante. e il comitato per l'astensione,otto fenomeni che a vario titolo si immolano per questa baracconata,è una delle vicende più misere della nostra storia cittadina.
Referendum: nasce il comitato per l'astensionismo - 17 Febbraio 2016 - 20:53
comitato per l'astensione
"In fine segnalo pacatamente che la politica è (o meglio dovrebbe essere) ben altra cosa dall'astensione, invitare a non votare con scuse puerili (il risparmio) è un segnale di debolezza." sì, l'invito all'astensionismo è semplicemente vergognoso, soprattutto quando arriva da soggetti che dovrebbero avere a cuore la democrazia e i suoi strumenti.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti