Il blog con il giornale dentro

bandi

Inserisci quello che vuoi cercare
bandi - nei post
In una paese normale, quando ci sono criticità si affrontano, non si ignorano - 28 Marzo 2017 - 11:23
Il PD locale, più confuso che mai, continua con l'inefficace strategia di ignorare i problemi o nel provare a minimizzarli. Di sicuro spende molte energie nel non produrre nulla di buono anche su idee sue e buone nei principi: "agenda digitale".
Quando manca la vergogna, anche in politica, manca tutto - 8 Marzo 2017 - 15:11
La capacità di vergognarsi, di chiedere scusa, stabilisce ai miei occhi la differenza tra persone per bene , e persone di livello infimo. In politica è uguale: ci sono persone che ci provano, sbagliano o fanno le cose per bene, e quando sbagliano chiedono scusa, poi ci sono quelli che se anche sbagliano se ne fregano... ecco, oggi siamo in questo contesto col modello amministrativo in atto.
L'appoggio esterno non dona la "verginità" - 1 Settembre 2016 - 17:37
Caro PD, caro segretario Scalfi, ma quando direte basta?
Avviso di garanzia, e anche se fosse? - 25 Luglio 2016 - 10:15
Da questo Sindaco non mi aspetto più niente di buono da un gran pezzo, il fatto che un giorno si possa scoprire che magari è stata "giuridicamente scorretta" è nulla di fronte al fatto che già sappiamo che politicamente (questo è l'ambito che mi compete) è SCORRETTISSIMA. Ciò che colpisce in 2 anni di assurda amministrazione è l'assenza di visione e dirò di più, di sinistra.
Una giunta incapace che non trasforma i problemi in risorse... ma in disastri - 5 Maggio 2016 - 11:58
Il post di ieri , di fatto una semplice copiatura di un articolo di fondo del direttore di Eco Risveglio, ha avuto uno sproposito di visualizzazioni, per questa ragione, oggi alla luce del secondo bando deserto al CEM propongo un approfondimento.
bandi - nei commenti
Marchette e serietà - 23 Novembre 2016 - 06:17
Pinocchio...
Il sindaco, se facesse la gara con Pinocchio, sicuramente avrebbe la meglio. Certo vorrebbe far credere che gli asini volano e qualcuno pure ci crede. Certo riesce a confondere sentenze con ordinanze, leggi con bandi etc e quel che è più grave è che qualcuno ci creda o faccia finta di crederci. Ancora più grave è che il PD, pur prendendo atto di essere bistrattato e di essere considerato il nulla (vedi dichiarazioni rese tempo fa) di fronte alla resa dei conti, cerchi di difendere l'indifendibile. Neppure i PD si rivoltano quando non vengono rispettate le decisioni del consiglio comunale, neppure prendono posizioni quando assistono a dispendio di risorse pubbliche (vedi cause perse, lotta assurda per il canile, denaro versato alla cooperativa sogno in aggiunta alla convenzione, mobbing verso dipendenti poi profumatamente risarcite, mancato rendiconto spese per giro d'Italia etc etc. Certo,preferiscono tapparsi il naso pur di non prendersi le responsabilità che pure si sono assunti con la loro candidatura in consiglio comunale! Sarà il potere del "cadreghino" o altro?? Si vedrà... Ma una cosa certa è che sarebbe meglio porre fine a questa amministrazione nociva.
Assalto alla diligenza... che perde i pezzi - 14 Ottobre 2016 - 08:59
patetico...
davvero patetico ciò che sta avvenendo a Verbania. Un sindaco che si è dimostrato davvero incapace di gestire la città e tanti consiglieri/estimatori che si stanno dimostrando interessati soltanto alla sedia che occupano. Ognuno ha un proprio interesse da salvaguardare e nessuno, dico nessuno di queste "truppe camellate" pensa al bene della città e dei cittadini. Recentemente si sono viste cose indicibili, un sindaco che rischia addirittura di farsi fare una esecuzione forzata, solo per il gusto di non rispettare le sentenze ed i bandi, ovviamente a spese degli animali e della gente che paga... Già nel passato si è assistito ad un bando revocato, solo perchè il vincitore non era di gradimento... ma quando si svegliano i consiglieri/estimatori (???) e finalmente riescano ad osservare la realtà. Ne va' anche della loro faccia e dignità, ma soprattutto della città. Avere il coraggio di fare ciò che si pensa e che si scrive su FB significherebbe avere a cuore il proprio paese e non lasciarlo in balia degli umori di colei che aveva assunto un preciso impegno e che si è dimostrata non in grado di assolverlo.
Una volta a sx si diceva: "le parole sono importanti", ora? - 14 Giugno 2016 - 00:57
Sempre peggio...
analizzando gli ultimi episodi non si può non concludere che questa amministrazione naviga a vista, senza sapere quale è la meta. Innumerevoli gli errori commessi dalla giunta ed in particolare dal Sindaco nell'arco di 2 anni! Ha iniziato subito col pasticciaccio brutto "gestione canile" questione ancora in alto mare e di cui si occuperà magistratura e corte dei conti. Poi gli "errori " sono aumentati in modo esponenziale (stadi - piscine- palazzo pretorio - porto palatucci - case popolari - incarichi conferiti senza bandi - spese ingiustificate x giro d'Italia etc etc) per non parlare della gestione "allegra" del CEM. Per tutti gli errori del sindaco e dei suoi seguaci, frutto di superficialità o di arroganza, dovremo sborsare una quantità incredibile di denaro nostro. Non solo, bisogna anche pagare spese legali di non poco conto. Basta guardare il bilancio, che fanti non sanno o non vogliono leggere e/o capire. Speriamo che ora gli esponenti del PD abbiano un minimo di dignità e dimostrino che il PD c'è, mentre è il sindaco che non c'è o meglio non dovrebbe esserci!
Finalmente un' idea! - 5 Maggio 2016 - 08:02
Re: domanda
La presenza di un bar e di un ristorante, con terrazza scenografica, e con due bandi andati deserti per la gestione stanno proprio a indicare che o c'è una forte intesa tra proposta artistico-culturale e culinaria, oppure nessuno rischia d'investire in un salto nel buio. Mettiamo che voglia fare un ristorante stellato per coppie romantiche e poi la direzione artistica sceglie di proporre una rassegna d'avanguardia con musica sperimentale per giovani alternativi. Possono convivere i due pubblici nello stesso spazio? Se invece l'offerta "food" è coordinata con quella "artistica" ecco che le due attività si possono promuovere assieme. La struttura è fatta apposta per avere più spazi separati. Gli spettacoli sarebbero nella sala teatro, laboratori, degustazioni, o "market" negli altri spazi. Dalla hall alle altre sale negli altri "sassi". La mia è solo un'ipotesi per puntare a sfruttare al meglio le opportunità del centro eventi per come è stato realizzato (poi se andava fatto, dove e come è tutto un altro discorso). O si parte da un'idea unitaria oppure la gestione spezzatino rischia di essere fallimentare.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti