Il blog con il giornale dentro

assemblea

Inserisci quello che vuoi cercare
assemblea - nei post
Varini e la voglia di "apparire" democratico, quando la sostanza è ben diversa - 29 Giugno 2017 - 14:27
Da tempo l'ufficio di Presidenza non fa ciò che dovrebbe (riunirsi) e il Presidente Varini agisce come strumento di parte, l'ho detto e lo ripeto. Purtroppo anche ieri nessuna smentita di merito. I fatti sono quelli che racconto, gradirei molto fossero smentiti, ma non sarà così, e ancora una volta la Presidenza rende palese la propria inadeguatezza.
Le proposte ci sono e ci sono sempre state, partiamo da Acetati per esempio - 21 Gennaio 2017 - 10:33
Anche su "Beata Giovannina", facciamo chiarezza!
Risate amare: mai sostegno fu più sbagliato - 27 Luglio 2016 - 10:02
Mi giunge questa "vecchio" foglio di propaganda elettorale del PD, leggere oggi i 4 punti che avrebbero dovuto convincerci (ed evidentemente due anni fa convinsero), ci fa capire oggi quanto fessi siamo stati e quante bugie abbiamo digerito...
"Comunisti con Silvia" nel PD? - 15 Giugno 2016 - 11:17
Mentre il Sindaco attacca il suo partito a testa bassa, mentre si lamenta (tra le altre cose) dell'esiguo numero di iscritti nel "suo" partito, si dice sia partita la "campagna tesseramenti per la resa dei conti"
Una volta a sx si diceva: "le parole sono importanti", ora? - 13 Giugno 2016 - 11:05
Che Marchionini non centri nulla con la sinistra è abbastanza evidente. Ho qualche sospetto che abbia serie difficoltà anche con concetti più "universali" come la "democrazia" (rifugge da sempre i confronti nelle sedi istituzionali e spesso non risponde nel merito delle interpellanze)... Comunque è stata democraticamente eletta e lì rimane (fino a quando non verrà democraticamente cacciata).
assemblea - nei commenti
Si, No e la fine della credibilità politica (a Roma e a Verbania) - 8 Novembre 2016 - 07:06
si o no
Aggiungo che poiché si dovrebbe votare sull' approvare o meno un TESTO costituzionale questo testi e questi articoli ANDREBBERO CAPITI E CONOSCIUTI mentre nel quotidiano dibattito si parla poco o nulla del CONTENUTO, della forma, della chiarezza (o meno) della riforma che viene proposta al voto. Se i 47 articoli che si propone di cambiare fossero almeno letti dalla gran parte degli elettori, il 95% delle persone credo voterebbe NO perché - al di la delle intenzioni più o meno oneste - il testo finale è un guazzabuglio, vedi l'art, 70 che quando lo leggo a simpatizzanti del SI (l'articolo è passato da 9 parole a 436) non viene (quasi) creduto. Altro che semplificazione, risparmi e modernità... Una Costituzione non è un "derby" come sostiene Renzi ma un testo che dovrebbe essere CONDIVISO il più possibile come fu nel 1947 e dopo una accurata preparazione non fatta dal governo in carica - qualunque esso sia - ma da una assemblea COSTITUENTE di persone fuori del parlamento che sottoponga poi un testo coerente al giudizio dei cittadini.
La stampa locale ha smesso di fare domande? - 13 Maggio 2015 - 14:19
Stampa bis
Tan to per stare in tema, nel mio piccolo, ho visto rimuovere un direttore di giornale locale per aver riportato una frase detta solo a mezza bocca, ma in un pubblica assemblea, da parte di un politico regionale sulla cresta dell'onda qualche anno fa; ho visto un piccolo ras locale telefonare al direttore responsabile di un piccolo giornale ( peraltro un volontario non retribuito) minacciando sfracelli per una foto di degrado ambientale pubblicata in copertina. Ho visto querele ( per fortuna archiviate dalla Magistratura) proposte da maggioranze consigliari comunali, per innocui articoli che riportavano fatti per altro pubblici Questa è la realtà in cui è costretto a muoversi il giornalismo italiano non fidelizzato a questo o quell'altro partito.
C'è da far chiarezza - 31 Agosto 2014 - 12:48
Canile di Verbania
Le affermazioni di questo sig. Luigi, che apparentemente parrebbe informato sui fatti, meritano precise risposte, in quanto contengono elementi diffamatori. In base a che cosa l'associazione non sarebbe un campione di legalità e trasparenza? Non risulta assolutamente veritiero ciò che è stato affermato con una superficialità senza pari. Prima di formulare siffatti pensieri, bisognerebbe sapere di ciò che si parla e di avere prove o documenti alla mano, altrimenti si sconfina nella diffamazione, penalmente punita. Evidentemente il sig. Luigi ha bevuto troppo caffè o ascoltato pettegolezzi strumentali, ma mi auguro che vorrà esprimere le scuse all'associazione, al fine di evitare altre conseguenze in sede penale. Per amor di verità devo precisare che l'associazione ha sempre gestito al meglio il canile, sopportando notevoli sacrifici e difficoltà. Non risultano assolutamente ammanchi, il bilancio è stato sempre approvato dall'assemblea e regolarmente inviato al Comune. Gli stipendi sono sempre stati versati regolarmente, anticipando personalmente quanto dovuto, nonostante i ritardi da parte del comune di Verbania nel versamento delle somme dovute. È notorio il ritardo di quest'ultimo, il quale ha sempre versato annualmente soltanto somme intorno ai 95.000 euro, quando il costo del personale era di circa 98.000 euro. L'associazione ha sempre provveduto al mantenimento dei cani, alle manutenzioni ordinarie, alla cura ed alla somministrazione dei medicinali x i cani, al pagamento del veterinario comportamentalista etc. grazie alle feste, ai banchetti, alle donazioni, sostenendo costi per oltre euro 50.000. Infatti, nel bilancio dell'associazione nel 2013 sono stati indicato costi sostenuti per €154.000, a fronte di 94.000 versati dal comune. E allora bene informato che ne pensi? Vi sono stati ammanchi? Mi domando perché di tanta gratuita cattiveria nei confronti di chi ha voglia, passione, disponibilità ad aiutare dei cani abbandonati, e' proprio vero che qualcuno considera tutto questo, come dice Luigi, che tutto questo amore donato rappresenti un "giochino ?" Quanta ignoranza e malafede. Ripeto "Luigi" porta le prove provate o chiedi scusa nello stesso modo in cui offendi, altrimenti per difenderci dovremo farlo fare ai giudici. Adesso basta!
Attacco frontale alle "liste civetta" - 20 Febbraio 2014 - 11:56
In passato
Mi ricordo, anni fa, del primo tentativo di lista civica a Verbania per le comunali. Era il 1985 - 28 anni son passati, praticamente un'era geologica coi tempi della politica - ed a promuovere questa iniziativa fu il compianto e poliedrico Eugenio Pialorsi. Che non era sicuramente l'ultimo arrivato in quanto ad impegno e servizio della collettività. Pro VerbaNova era la denominazione scelta. Venne indetta anche una assemblea di presentazione, alla Famiglia Studenti, la cui partecipazione fu entusiasmante al punto tale (lo scrivente in qualità di giornalista, il mio cameraman e pochi altri) che il progetto si dissolse ancor prima di concretizzarsi. Ciò per dire che alla fine, volponi o meno in agguato, è sempre e comunque il popolo sovrano ad avere l'ultima parola. Col voto. Che è la massima espressione della democrazia.
Il PD a Verbania ha paura - 18 Dicembre 2013 - 11:16
curiosità
Sai cosa trovo curioso io invece? Che il PD dichiari di voler fare le primarie ma non tenga in nessuna considerazione gli altri. Come avrai notato già in premessa del documento verbanese: "-chiunque degli iscritti potrà candidarsi, secondo le regole definite dall’assemblea per la candidatura. (Raccolta firme necessaria, tra gli iscritti al Partito Democratico di Verbania)" , era chiaro che si doveva fare a modo loro. Alla prima richiesta che esulava dalle loro deliberazioni interne nulla sembra possibile. beh, che problema c'è? fatevele tra voi le primarie, no? tanto bravi ad inventarle e a realizzarle, perchè coinvolgere altri? o forse siete interessati a far credere di essere aperti?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti