Il blog con il giornale dentro

andrea

Inserisci quello che vuoi cercare
andrea - nei post
Assalto alla diligenza... che perde i pezzi - 13 Ottobre 2016 - 10:33
Mentre Marchionini continua a (DIS) Amministrare e colpi di TAR e Consiglio di Stato, quasi più in tribunale che in Municipio, mentre i "suoi uomini" si tesserano al PD cercando di allungarle la vita amministrativa (chi le chiama "truppe cammellate"), un altro pezzo di maggioranza se ne va.
Gerarchia - 30 Giugno 2016 - 09:10
Ieri , quando ho letto il post su Verbaniasettanta e preso atto del perseverare nell'intento di minimizzare l'atto grave di prevaricazione della Giunta rispetto il Consiglio Comunale ho scritto una prima mail all'URP della Prefettura. Lo dico seriamente, mi preoccupa molto questo atteggiamento di questa pseudosinistra che oggi sorvola anche sulle regole, e la stampa dov'è? solo per me è grave?
Anche il PD ha i suoi eroi, uno è mio cognato (o quasi) - 16 Giugno 2016 - 14:03
Io ho una affezione ancestrale per il PD, penso sempre a quello che avrebbe potuto essere , a ciò che potrebbe diventare... è per questo che sono sempre cosi "incazzoso". In famiglia ho un cognato con cui mi diverto sempre molto a battibeccare, un "puro", uno che con la politica ci ha sempre rimesso, uno che è Vicesindaco di Sesto ed ora ho scoperto pure essere un "supereroe"
Tartari, le regole e il senso delle cose: con i numeri tutto è possibile - 25 Maggio 2016 - 20:52
Quando si dice:"quello è uno che ha i numeri", normalmente si intende uno "capace". Nel caso del capogruppo PD Tartari , l'accezione è letterale, ovvero rappresenta 17 voti, quindi "ha i numeri". Questo non fa di lui "un genio", ma uno che può stare all'interpretazione letterale delle cose e votarsele.
Piccola "analisi politica" - 3 Maggio 2016 - 15:50
Non è che chi esce dal gregge è per forza una "pecora nera". Non è che si può richiamarsi retoricamente sempre all'unità (in politica) e poi non ascoltare mai. Non è che sia contento della latitanza dei partiti, ma nemmenodella pochezza di quelli superstiti...
andrea - nei commenti
Piccola "analisi politica" - 3 Maggio 2016 - 19:03
gli spazi della democrazia
Il Gruppo Consigliare PD così come strutturato, in un unico "pachiderma" in cui si comprimono posizioni politiche anche molto diverse, che devono trovare una sintesi forzata nella voce unica del capogruppo era per me una gabbia in cui non ritenevo di poter essere utile alla Città. Credo che “gabbia” sia anche per il PD stesso, una strutturazione monolitica non funzionale alla propria stessa politica, che, menomale, non è monotona e appiattita, ma, in molti consiglieri e attivisti, viva e variegata, attenta, critica e costruttiva. Specie nell'ultimo anno, non ho sentito lontananza dalle prese di posizione del PD, purtroppo solo in parte emerse in consiglio comunale, anzi. Con l'attuale gruppo di segreteria cittadina, di cui condivido spesso la visione politica, spero di continuare ad avere un buon rapporto a prescindere dal distacco dal gruppo consigliare. Il reale problema sono alcuni aspetti della Gestione del Mandato del Sindaco e della sua Giunta, la necessità di un confronto e condivisione di scelte operative e di indirizzo politico, nonché una gestione più attenta della forma amministrativa. Il Post di Brezza poi, potrebbe andare bene anche per i positivi contrasti politici tra le decisioni unilaterali del Sindaco e le diverse scelte colletive assunte dal partito democratico, vedi Casa della Gomma, Forno, ecc ecc.. Giordano andrea Ferrari
"Insulti istituzionali", per interposta persona... - 14 Gennaio 2016 - 21:51
.... MA COME ? .. è già tempo di MANUTENZIONI ?
Passo davanti al "Maggiore" tutte le mattine. Lo guardo. Nonostante l'abitudine, che smussa le emozioni, tutti i giorni la stessa sensazione : BRUTTTOOOOOOO !!!!! Giordano andrea FERRARI - Socialista a Verbania
Parliamone, oppure parlatene con lui... - 15 Luglio 2015 - 22:07
dal mio punto di vista
Buona sera, mi permetto di risponderle io. Condivido con lei che chi amministra ha il dovere di compiere delle scelte che mirino al benessere della città. Il sindaco, prima di predisporre il bando per la demolizione dell'ex casa squassoni, si è presentata in commissione affermando che, visto che nessuno aveva manifestato interesse all'acquisto dell'immobile (era in vendita dal 2003), visto che i cittadini chiedevano un risistemazione dell'area, la demolizione fosse l'unica soluzione. Credo che l'aver taciuto appositamente l'interessamento all'acquisto sia di per sé grave. Se la demolizione fosse stata la scelta più giusta perché tacere l'alternativa della vendita?non vedo motivazioni valide. È come se lei affidasse l'affitto di un immobile a un'agenzia immobiliare, la quale dopo qualche mese le comunica che, vista la mancanza di richieste, sarebbe preferibile metterlo in vendita. Lei accetta, lo vende e poi scopre che in realtà c'era anche un soggetto disposto a prenderlo in affitto, beh immagino che per lo meno avrebbe chiesto delle spiegazioni così come Renato le chiede al sindaco. La invito poi a leggersi anche come è andato a finire il bando di gara, da quello si evince particolarmente bene a quale interesse il sindaco abbia dato più importanza. Spero di averle risposto in maniera soddisfacente. andrea.
L'imbarazzo, questo sconosciuto in maggioranza - 29 Maggio 2015 - 08:54
chiarimento
bene l'intervento di Lupus,ma chiedo nel contempo ad andrea cosa intende nel concreto quando sentenzia che la gente di Verbania si debba svegliare..lo dico senza nessuna vis polemica,ma davvero mi piacerebbe sapare cosa di concreto dovrebbe fare la "ggente" buona giornata!
La stampa locale ha smesso di fare domande? - 14 Maggio 2015 - 07:26
Non si finisce mai di imparare
Sono andrea Dallapina, direttore di Eco Risveglio, ed è proprio vero che non si finisce di imparare. Ero convinto che la notizia politica della settimana fosse la conclusione delle indagini sulle firme irregolari per le elezioni comunali di Verbania dell'anno scorso. E che un giornale locale avrebbe dovuto cercare di recuperare l'atto del pm con le contestazioni (fatto) e pubblicarne il contenuto (nei limiti di legge) con le accuse dettagliate ai 9 politici indagati (fatto) e rimarcare (fatto) come su questo argomento (forse perché riguarda 12 liste su 14 compresa quella nella quale è stato eletto Brignone) non ci siano stati comunicati, prese di posizione da parte di segreterie e movimenti politici locali. E invece scopro grazie a VerbaniaFocusOn che la notizia della settimana era chiedere a Lo Duca perché non si è ancora riunita la commissione Sanità (cosa che peraltro faremo la prossima volta che ci occuperemo dell'argomento: abbiamo già in cantiere una lettera aperta a Chiamparino e i dati sui tempi di attesa). Ecco, il post di Brignone sopra, se mettessi le lenti di Brignone (cioè il suo modo di voler smascherare presunti giochetti e complotti) lo indicherei come un arguto utilizzo della tecnica di spostamento. Del tipo, “questa settimana non leggete Eco Risveglio, non ci sono articoli interessanti, non hanno nemmeno chiesto a Lo Duca perché non si è ancora riunita la Commissione sulla sanità”. E se fossi Brignone porrei la domanda: “Non sarà forse perché questa settimana c'è scritto che anche il certificatore della lista di chi ha scritto il post è accusato di non aver rispettato le regole?” Ma io non sono Brignone e anziché lasciarmi andare a ricostruzioni e interpretazioni preferisco continuare a pubblicare i fatti. E ovviamente a imparare qual è il "vero" giornalismo scomodo.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti